Bolgheri

I cipressi che a Bolgheri alti e schietti 
Van da San Guido in duplice filar, 
Quasi in corsa giganti giovinetti 
Mi balzarono incontro e mi guardar. 

Con l’incipit dell’ode “Davanti a San Guido” Giosuè Carducci, ricordando i luoghi in cui ha trascorso l’infanzia, ha reso immortale il suggestivo Viale dei Cipressi: una strada lunga quasi 5 km che collega la via Aurelia, in prossimità del settecentesco Oratorio di San Guido al piccolo borgo di Bolgheri.

Oggi Bolgheri è la frazione più settentrionale del comune di Castagneto Carducci, al confine del territorio del comune di Bibbona, al centro della cosiddetta Maremma Livornese. Il nome deriva da un insediamento militare di Bulgari alleati dei Longobardi, qui attestati in posizione difensiva contro un eventuale sbarco di truppe bizantine provenienti dalla Sardegna. Il caratteristico borgo si è sviluppato attorno al castello medievale (ampiamente rimaneggiato nel corso dei secoli). Inoltre, all’interno del paese è ubicato il cimitero monumentale dove fu sepolta la nonna dello stesso poeta, Lucia.